Indicizzazione sito web Come indicizzare un sito su Google

Pubblicato da Flavio Biscaldi Aggiornato il

Hai realizzato il tuo sito web/e-commerce ma dopo tanto lavoro e sudore non ricevi nemmeno una visita dai motori di ricerca? Come mai?

Rispondere a questa domanda non è mai banale, quello che sappiamo di certo è che la visibilità di un sito sui motori di ricerca è strettamente legata a due fasi ben distinte tra loro ma spesso confuse: indicizzazione e posizionamento.

In questo articolo vediamo cos'è l'indicizzazione e come possiamo segnalare un sito a Google per farlo includere nel suo indice. Come scopriremo più avanti in realtà non siamo noi ma bensì il motore di ricerca a indicizzare il sito.

Indicizzazione sito web

L'indicizzazione di un sito web da parte dei motori di ricerca è il processo di scansione e di archiviazione in un database delle pagine del sito stesso. È importante perchè i motori di ricerca devono elaborare i dati dei vari siti web per visualizzare i risultati più pertinenti alle ricerche degli utenti.

Infatti se le pagine del tuo sito non si trovano nell'indice di Google, puoi stare certo che hai lo 0% di probabilità di essere contattato da chi cerca i tuoi prodotti o servizi.

La fase di indicizzazione di un sito internet segue quella della messa online e deve essere seguita da quella dell'ottimizzazione, durante la quale si applicano alcune importanti linee guida per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca.

Come indicizzare un sito web?

Il crawler di Google aggiunge nuovi siti al suo indice ed aggiorna quelli esistenti dopo ogni scansione della rete. Dunque non è necessario né un esperto né avere competenze particolari. Tuttavia esistono molti metodi per velocizzare il processo di indicizzazione di un sito web su Google, vediamone alcuni:

  1. Inviare la tua Sitemap a Google Search Console.
  2. Inviare il tuo link direttamente ai motori di ricerca.
  3. Linkare la homepage su siti che sono già stati indicizzati da Google (Es. forum o community di settore).
  4. Installare il codice di Google Analytics: se hai difficoltà a far indicizzare il tuo sito, questo passaggio fa capire a Google che il tuo sito è online. Oltre a questo, Google Analytics è un ottimo modo per monitorare diverse metriche tra cui numero di visitatori, pagine visitate, errori.
  5. Condividere il tuo sito sui social media (Facebook, Twitter, Instagram).

Verifica indicizzazione sito

Per controllare se un sito è già stato incluso nell'indice di Google è sufficiente andare su google.it e digitare nel campo di ricerca il comando site:dominio.it dove dominio.it è il nome del sito internet da verificare.

La SERP generata mostrerà le pagine del sito che Google ha scansionato e inserito nel suo indice.

SERP Google

Bloccare l'indicizzazione di un sito

Capita a volte di non voler momentaneamente indicizzare il proprio sito, perchè questo si trova ancora in fase di sviluppo. In questo caso è possibile inserire un istruzione all'interno del robots.txt, un file di testo formato da una o più regole, ciascuna delle quali blocca (o consente) l'accesso di un determinato crawler ad una risorsa del sito web in questione.

L'esempio seguente mostra il blocco di tutti i crawler alla home e quindi all'intero sito.

User-agent: *
Disallow: /

Indicizzazione vs posizionamento

Come accennato all'inizio dell'articolo c'è differenza tra indicizzazione e posizionamento. Abbiamo visto che il primo termine indica l'inserimento di un sito nell'indice del motore di ricerca, e in questo caso non è richiesta nessuna azione da parte nostra dato che il processo avviene in automatico.

Per posizionamento invece si intende il ranking di un sito web per una determinata keyword nelle SERP, ovvero le pagine dei risultati di ricerca. Contrariamente all'indicizzazione, in questo caso per ottenere un buon posizionamento sono necessarie una buona esperienza e competenze SEO.

Hai un sito internet ma non ricevi visite? Vuoi migliorarne la visibilità e il ranking sui motori di ricerca? Contattami ora per un analisi gratuita!