Siti web dinamici con PHP e MySQL

La fase del web caratterizzata dalla possibilità per l'utente di interagire con il sito internet, modificando i contenuti delle pagine web è chiamata Web 2.0, ed è in questa fase che nascono i siti web dinamici.

Ma vediamo meglio cosa sono i siti dinamici, quali tipologie esistono e quali vantaggi e svantaggi presentano le pagine web dinamiche rispetto a quelle statiche. Infine un accenno sui costi.

Cosa sono i siti web dinamici

Rispetto ai siti web statici i siti dinamici hanno pagine web il cui contenuto viene generato in tempo reale. Ciò è reso possibile grazie all'utilizzo di un linguaggio di scripting come ad esempio il PHP, e a MySQL, un database per la memorizzazione di dati.

Quando si accede a una pagina dinamica, il codice PHP della pagina viene interpretato dal server web e l'HTML risultante viene inviato al browser web dell'utente, che visualizza così il contenuto della pagina.

Oggi la maggior parte dei siti internet sono dinamici, poiché sono più semplici da gestire rispetto ai siti web statici, che hanno invece la necessità di essere aggiornati modificando il codice HTML, dunque ciascuna pagina deve essere aperta tramite un editor, modificata e salvata manualmente ogni volta che viene apportata una modifica.

Le pagine dinamiche invece generano il loro contenuto prelevando i dati da un database. Questo è particolarmente utile per i siti di grandi dimensioni che contengono centinaia o migliaia di pagine.

Tipologie siti dinamici

Oggi grazie alla programmazione web è possibile sviluppare siti dinamici simili ad applicazioni desktop di diverso tipo e per diversi scopi, i più comuni sono:

  • Siti e-commerce: veri e propri negozi online per la vendita di prodotti (es. Amazon)
  • Siti per hotel con booking engine per le prenotazioni dirette sul sito
  • Blog personali: siti dove vengono pubblicati contenuti sotto forma di post simili ad articoli di giornale.
  • Portali web: contenitori che raccolgono una serie di servizi rendendoli disponibili agli utenti (es. siti di comuni)
  • Forum: prevedono la registrazione di utenti e la partecipazione a discussioni di vario tipo
  • Social network: servizi per la gestione dei rapporti sociali tra gli utenti registrati (es. Facebook)

Vantaggi sito dinamico

Vantaggi principali di un sito dinamico:

  • Gli utenti possono interagire col sito in diversi modi tra cui acquisto prodotto, modulo contatti, iscrizione newsletter.
  • Semplice da aggiornare nei contenuti tramite un pannello di amministrazione. E non sono richieste competenze di programmazione.
  • Funzionalità avanzate: carrello per e-commerce, booking engine per strutture ricettive, gestionale per il magazzino, sistemi di pagamento sono solo alcuni esempi.
  • Possibilità di utilizzare CMS, ovvero un sistema di gestione dei contenuti che consente di risparmiare sui costi di sviluppo del sito, a patto di saper installare, configurare e tenere sempre aggiornato il CMS.

Svantaggi sito dinamico

Come tutte le cose belle e funzionali, anche i siti dinamici presentano alcuni svantaggi:

  • Aggiornamento codice. Il sito dinamico viene di solito sviluppato facendo uso di librerie o framework open source, oppure utilizzando CMS come WordPress o Joomla. In tutti e due i casi bisogna fare i conti con le possibili vulnerabilità dei software appena menzionati. Dunque appena disponibili, vanno installati gli aggiornamenti di sicurezza.
  • Aggiornamento funzionalità. Se si vogliono funzionalità base allora il problema non si pone data la mole di plugin per CMS facilmente installabili. Questa soluzione pone un ulteriore problema, quello di saper scegliere tra plugin gratuiti e con possibili bug di sicurezza (da evitare come la peste) e plugin a pagamento con supporto PRO. Se la necessità è invece quella di avere funzionalità custom allora è consigliabile avvalersi delle competenze di uno sviluppatore web.
  • Tempi sviluppo. Rispetto ad un sito statico fatto in HTML e CSS, le funzionalità di un sito dinamico (implementate ad esempio in PHP, MySQL e JQuery) sono complesse e richiedono del tempo per essere sviluppate, testate e messe in produzione.
  • Costi. I tempi di sviluppo fanno inevitabilmente alzare i costi rispetto a soluzioni già pronte tipo i CMS. Ma se da un lato questi danno la pappa già bella e pronta, è anche vero che se non si hanno le giuste conoscenze e competenze si rischia di fare solo danni. Anche in questo caso è consigliabile pagare un professionista che lo fa di mestiere.

Costo sito web dinamico

Il costo di un sito web dinamico può variare a seconda di tanti fattori tra cui: tipologia sito, funzionalità personalizzate, hosting, esigenze e obiettivi finali del cliente. Dunque fare una stima precisa senza conoscere questi fattori è molto difficile.

Volendo fare una stima molto generica, un sito web dinamico realizzato da un professionista può costare da poche centinaia a diverse migliaia di euro. Senza considerare la parte di ottimizzazione per i motori di ricerca senza la quale il sito non esisterebbe se non da chi ne conosce il nome.


Richiedi Informazioni